Piandelloro-Cocoscia

Acquasanta - 38km - 1700m - Medio-Difficile

Descrizione del Giro:

Impegnativo trail per le pendici orientali del Monte Ceresa, tra i boschi e i sentieri scavati nell’arenaria di quello che è stato definito “l’Appennino Perduto”. La prima discesa è per il fosso di Piandelloro (sent. CAI 425), lunga ed impegnativa, con stretti tornanti ed “importanti” gradoni. Dalla vetta del Monte Vicito (1041 m.) si scende per la seconda volta lungo un ripido single-track nel castagneto fino ad arrivare alla Tassinara, un canyon conosciuto anche col nome di “Sasso Spaccato”, dove una leggenda locale narra che in passato i ricchi vi nascondessero i propri tesori identificandoli con scritte scolpite sulla roccia. La discesa di Cocoscia (sent. CAI 402), ormai un classico della zona, permette di chiudere più che degnamente questo giro, un ottimo concentrato di quello che può offrire l’Appennino Perduto” anche al biker più esigente!

Scarica